News In Evidenza

REGOLAMENTO UE 305/2011: dal 1° luglio 2013 novità per la marcatura CE dei prodotti da costruzione

 

Il Regolamento Europeo 305/2011 (cosiddetto CPR) abroga la Direttiva 89/106/CEE sui prodotti da costruzione (cosiddetta CPD) introducendo alcune importanti novità nell'ambito della Marcatura CE dei prodotti da costruzione. Mentre la precedente Direttiva 89/106/CEE richiedeva agli Stati Membri di essere recepita ed è diventata cogente in Italia con il D.P.R. 246/1993, il Regolamento, una volta pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Europea, è diventato immediatamente cogente dal 24 Aprile del 2011 in tutti gli Stati membri della Comunità Europea. Di seguito le principali novità introdotte:

  • La Dichiarazione di Conformità dei prodotti da costruzione viene sostituita dalla Dichiarazione di Prestazione (DoP) con diverso significato e contenuto: mentre la dichiarazione di conformità attesta la conformità di un prodotto ai requisiti di una norma tecnica (art. 13 CPD), con la dichiarazione di prestazione il fabbricante attesta le prestazioni dei prodotti in relazione alle caratteristiche essenziali conformemente alle specifiche tecniche pertinenti (art. 6 CPR), assumendosi la responsabilità sulle prestazioni dichiarate.
  • Al fine di evitare una dichiarazione di prestazione «vuota», deve essere dichiarata almeno una delle caratteristiche essenziali di un prodotto da costruzione che sono pertinenti all'uso o agli usi dichiarati.
  • I 6 requisiti essenziali dei prodotti previsti dalla CPD, con il CPR diventano 7 requisiti di base delle opere da costruzione: viene infatti introdotto l'uso sostenibile delle risorse naturali per la realizzazione delle costruzioni. La SOSTENIBILITÀ diventa, perciò, una “prestazione” da attribuire a ciascun prodotto da costruzione.
  • Vengono introdotte alcune modifiche ai contenuti della Marcatura CE dei prodotti
  • Viene specificato tra gli obblighi del fabbricante quello di garantire la rintracciabilità per consentire l’eventuale ritiro o richiamo del prodotto dal mercato nel caso il fabbricante abbia motivo di credere che il prodotto immesso sul mercato non rispetti la conformità e la corrispondenza espresse dalla marcatura CE.

A partire dal 1° luglio 2013 i prodotti da costruzione che sono coperti da una norma armonizzata (e quindi soggetti all'obbligo di marcatura CE) o per i quali e stata emessa un Valutazione tecnica Europea (ETA) potranno essere immessi sul mercato solo se:

  • il fabbricante ha redatto la Dichiarazione di Prestazione (DoP) per il prodotto;
  • i prodotti per i quali è stata redatta la DoP sono marcati CE;
  • la costanza della prestazione del prodotto è stata verificata ed attestata.

I prodotti da costruzione immessi sul mercato prima del 1° luglio 2013 in accordo alla CPD sono considerati conformi al Regolamento 303/2011 (CPR), ma dal 1° luglio 2013 i fabbricanti potranno continuare a vendere i prodotti già immessi sul mercato solo dopo aver adeguato la documentazione tecnica ai requisiti del CPR, aver predisposto le Dichiarazioni di Prestazione per i loro prodotti, aver apposto la Marcatura CE secondo i nuovi requisiti e dopo aver ottemperato ai nuovi requisiti introdotti dal regolamento.

 

Eu.In S.r.l. da anni fornisce la propria consulenza tecnica e gestionale per la progettazione, implementazione e monitoraggio di Sistemi di Controllo della Produzione di Fabbrica per la marcatura CE di prodotti per le costruzioni, assistendo le imprese nel continuo percorso di adeguamento alle novità legislative e normative.

Le nostre referenze in tale area di consulenza sono indicate al link sottostante: 

 

http://www.euin.it/it/gestione-rischi-e-conformita/sistemi-di-gestione/27-referenze-sistemi-qualità-processi-prodotti-it.html 

 

Supporto

Eu. In S.r.l. Sede legale: Via degli Stabilimenti, 11 - 91100 Trapani (TP) Italia - Tel. 0039 092329754 - Fax 0039 0923612308
Iscritta presso il registro delle imprese di Trapani con il n. 01850500818 - Capitale sociale € 12.500,00 i.v.